LETTURE DA GHETTI E LAGER IN FORMA DI SPETTACOLO 

 

Testo elaborato utilizzando varie fonti per ricordare lo sterminio del popolo ebraico durante il nazifascismo. Inserite in una scenografia scarna ed essenziale le voci ricordano, raccontano, commentano la progressiva e metodica spoliazione di identità ed umanità subita durante quel periodo. 

Supportato da un apparato video non troppo invasivo per durata e contenuto, il progetto drammaturgico risulta agile e di forte impatto emotivo poiché non esita a “mostrare” aspetti intimi e personali del dramma uniti ad altri di portata collettiva, “storica” per una grande tragedia che obbliga a misurarsi con la necessità di ricordare, celebrare la memoria.

Teatro civile, quindi, particolarmente adatto ad un pubblico di giovani, ma non solo: non dimenticare ciò che è accaduto come monito contro violenza e guerre di tutti i tempi, anche quelli presenti o futuri.

 

Rappresentato in moltissime scuole superiori e medie e in diversi teatri veneti. 

SCHEDA TECNICA
TIPOLOGIA: reading
DURATA: 1 ora
CAST: 12 attori / 1 tecnico
SPAZIO SCENICO: Lo spettacolo è rappresentabile sia all’aperto che al chiuso . E’ necessario uno spazio con misure minime 6×6 mt. In caso il teatro non avesse in dotazione la strumentazione, la Compagnia provvederà al reperimento del materiale tecnico necessario.
AUDIO: mixer audio / n° 2 casse amplificate
LUCI: dimmer / consolle luci / n° 6 PC da 1000 w
CARICO/SCARICO: Per il montaggio e smontaggio della scenografia è necessario che i veicoli della Compagnia possano accedere il più vicino possibile all’area scenica per il carico/scarico dei materiali.
MONTAGGIO/SMONTAGGIO: Montaggio 4 ore / Smontaggio 2 ore.